SPEDIZIONE GRATUITA OLTRE 30€

Tuo carrello

0%

Il tuo carrello è attualmente vuoto.

"Guerra di mine" è opera segnalata ai Premi Brunacci 2020

Cari lettori e amici delle nostre Edizioni,

festeggiamo con voi un riconoscimento ottenuto di recente! 

Il libro "Guerra di mine. Ricordi di un reduce del Pasubio (1917-1918)" è risultato
opera segnalata dei Premi Brunacci 2020 nella sezione riservata alle montagne venete.

 

“L’avanzamento in galleria, ottenuto mediante martelli perforatori ed esplosivo variabile fra la cheddite, l’echo, la sabulite e la dinamite Nobel (quest’ultima però in piccola quantità), risultava gravoso nei tratti un po’ lunghi, perché non avevamo a disposizione nessun ventilatore. L’illuminazione, poi, era data da comuni lampade ad acetilene.”


Ugo Cassina, sottotenente della 33esima compagnia di minatori del Genio racconta la sua esperienza di guerra: la sua compagnia realizzò la celeberrima Strada delle 52 Gallerie.

Il libro ci rende partecipi delle difficili condizioni in cui operavano i minatori e ci racconta nel dettaglio la complessità del sistema sotterraneo e delle operazioni tecniche necessarie al brillamento della grande mina nelle viscere del Dente Italiano. Sull’azione del Corno Battisti narra con dovizia di particolari le operazioni di caricamento della mina e del successivo scaricamento.


Sono poche le pubblicazioni che si sono occupate di quanto realizzato dai genieri durante il conflitto e questo libro, curato da Claudio Gattera e Alberto Bosa, fornisce notizie interessanti e, se non del tutto inedite, quantomeno poco note.



“Ma quella che narra l’autore è una storia di uomini, prima che di eventi, un racconto di vicende umane, di rapporti di amicizia con i colleghi ufficiali, di rispetto per i sottoposti, che in lui vedevano un esempio da seguire.”

Claudio Gattera e Alberto Bosa


Guerra di Mine
Ricordi di un reduce del Pasubio (1917-1918)

La Strada delle 52 Gallerie
Le mine sulla Selletta dei Denti
La conquista del Monte Corno Battisti

A cura di Claudio Gattera e Alberto Bosa
Prefazione di Claudio Rigon
Edizioni Gino Rossato

Di seguito il link al libro